Adeguamento contratti mysbc
alle normative legali invigore dal 01.12.2021

Domande frequenti a proposito dei contratti:

 

Cosa cambia rispetto al passato per quanto riguarda le provvigioni?

Non cambia nulla. Il diritto provvigionale rimane tale e quale al vecchio contratto.

Cosa cambia per chi aveva un contratto a "fisso"?

I vecchi contratto a fisso per il servizio esterno perdono di validità e vanno sostituiti con la nuova contrattualistica. Essi non sono più compatibili con la nuova legislazione che prevede un salario minimo non più forfetario mensile, ma a seconda del tasso di occupazione / delle ore di lavoro.

Cosa cambia per chi aveva un contratto di linearizzazione?

Il contratto di linearizzazione perde di validità in quanto non più compatibile con la nuova legislazione. Esso viene sostituito dall'accordo contrattuale aggiuntivo.

Cosa cambia per quanto concerne il conto di riserva storni?

Non cambia nulla. Il conto riserva storni era già ancorato al contratto precedente e rimane invariato nel nuovo contratto.

Cosa cambia per i diritti in caso di malattia ed infortunio?

Non cambia nulla.

Cosa succede se non rispetto la produttività minima?

Le ore di lavoro vengono comunque retribuite. La produttività minima è indicata solo negli accordi contrattuali aggiuntivi. Questi accordi aggiuntivi si estinguono per inadempimento in caso di mancato rispetto della produttività minima. Rimane comunque in vigore il contratto base ed il diritto alla retribuzione oraria. Naturalmente, per evidenti questioni economiche, con un collaboratore che ripetutamente non copre il suo salario orario con una corrispondente produttività, mysbc si troverà costretta a interrompere il contratto di collaborazione.

Cosa succede se non segno le attività in simbia (ore di lavoro)?

La registrazione delle ore di lavoro è obbligatoria con effetto al 01.01.2021. Dal 01.12.2021 essa è inoltre il modo con il quale il collaboratore fa valere il proprio diritto al salario minimo. La mancanza di registrazione delle ore di lavoro è equiparata a non aver lavorato le ore indicate, con conseguente mancato diritto alla relativa retribuzione oraria.

Cosa succede se il mio totale delle ore indicate è inferiore al minimo previsto?

Se non sussiste un accordo contrattuale aggiuntivo, non succede nulla. Se sussiste un accordo contrattuale aggiuntivo, in difetto di ore lavorate, questo potrebbe essere disdetto per inadempienza contrattuale; tuttavia, se la produttività è stata rispettata, è interesse di mysbc mantenere il contratto valido.

Cambia qualcosa se ho una malattia o un infortunio in corso?

Non cambia nulla. i diritti in caso di malattia e infortunio rimangono invariati.

Cosa cambia nel caso in cui un collaboratore aumentasse la propria produzione rispetto alla media del passato?

Di principio non cambia nulla. In questo modo il collaboratore incasserà più provvigioni, esattamente come avveniva con il precedente contratto. Verosimilmente per aumentare la propria produzione aumenterà anche le ore di lavoro, incrementando in questo modo, con il nuovo contratto, già da subito anche il suo reddito orario.

 

Cosa cambia se un collaboratore dovesse diminuire sensibilmente la propria produzione rispetto alla media del passato?

Di principio non cambia nulla. In questo modo il collaboratore incasserà meno provvigioni, esattamente come avveniva con il precedente contratto. Verosimilmente diminuendo la propria produzione diminuirà anche le ore di lavoro, diminuendo in questo modo già da subito il suo reddito orario. In caso di importante diminuzione, come avveniva già nel precedente contratto, a seconda della durata e dell'importanza della riduzione produttiva, potrebbe essere compensato l'eventuale maggiorato rischio storni con un maggior prelevamento per il conto storni.

Cosa cambia per i diritti in caso di disdetta?

Con il vecchio contratto, durante il periodo di disdetta, il conto provvigioni veniva bloccato fino ad esaurimento del periodo a rischio storni ed il collaboratore non riceveva retribuzione alcuna. Con il nuovo contratto, anche durante un eventuale periodo di disdetta, il collaboratore riceve retribuite le ore lavorate anche durante il periodo di disdetta. Il conto provvigioni rimane in caso di disdetta bloccato, esattamente come da precedente contratto.

La sottoscrizione del nuovo contratto, genera l'inizio di un nuovo periodo di prova?

No. SE c'è un periodo di prova in corso, questo rimane invariato. Se non c'è un periodo di prova in corso, non ne viene generato alcun altro nuovo.

La sottoscrizione del nuovo contratto, modifica i periodi di disdetta?

No. Il periodo di disdetta rimane invariato. Esso viene calcolato secondo la legge, a far stato dal giorno della sottoscrizione del primo contratto di collaborazione con mysbc.

Cosa cambia per i nuovi collaboratori che intendono iniziare a lavorare per mysbc?

Per i nuovi collaboratori il nuovo contratto rappresenta una grande opportunità; con esso non è più necessario che il collaboratore accumuli 1000 UP prima di sottoscrivere il contratto (deve naturalmente comunque superare l'esame di assessment e dimostrare di essere in grado di svolgere il lavoro). Oltre a ciò, il nuovo collaboratore non deve attendere che il flusso provvigionali cominci (cosa che richiede mediamente 3 mesi), prima di incassare una retribuzione per il suo lavoro, ma beneficia da subito della retribuzione oraria.

L'adeguamento del contratto è obbligatorio?

Si, per quanto riguarda il contratto di base. Con effetto al 01.12.2021, viene applicata la nuova legislazione sui contratti di lavoro. Tutti i contratti di lavoro che non sono compatibili con la nuova legislazione perdono di validità.

È obbligatorio firmare anche un Accordo contrattuale aggiuntivo?

No. Questo è un opportunità per il collaboratore che desidera regolarizzare il proprio reddito, non un obbligo.

Cosa succede se mi rifiuto di sottoscrivere il nuovo contratto base di lavoro?

I vecchi contratti a provvigione perdono di validità. In caso di rifiuto alla sottoscrizione del nuovo contratto, valgono implicitamente le condizioni minime del contratto a ore. In caso di rifiuto alla sottoscrizione del nuovo contratto di lavoro, il rapporto di lavoro rimane in vigore, ma verrebbero pagate solo le ore lavorate sulla base del salario minimo cantonale e le provvigioni già completamente guadagnate. In caso di rifiuto, il collaboratore riceverebbe  semplicemente una raccomandata da parte di mysbc, con la quale vi viene comunicato che il contratto di lavoro precedente non ha più validità e che viene sostituito dalle nuove disposizioni contrattuali. In questo modo, perdete però il diritto al flusso provvigionale, per quanto concerne le provvigioni ancora a rischio storni.

Può mysbc rifiutarsi di sottoscrivere il nuovo contratto base di lavoro con un collaboratore già assunto?

No. La legge impone al datore di lavoro di adeguare i contratti e le condizioni di lavoro alle nuove normative.